QUANTO COSTA UN CUCCIOLO?

Posted By on 15 agosto 2011

Di solito questa e’ la prima domamda che mi viene rivolta quando vengo contattata per l’acquisto di un cucciolo.

Pur capendo che sia una nozione importante, vorrei far notare agli eventuali acquirenti che non dovrebbe essere la prima delle tante domande da rivolgere a chi ha educato e cresciuto il cucciolo che potrebbe essere adottato; tanti sono gli aspetti fondamentali che hanno determinato lo sviluppo e la crescita del piccolo batuffolo di pelo:

1) la genealogia (dove si riscontrano tutte le caratteristiche morfologiche del soggetto: alta genealogia vuol dire completezza del cucciolo dal punto di vista morfo-caratteriale ed e’ riduttivo quando mi sento rispondere dall’acquirente “ma io non devo fargli fare le esposizioni!”; si acquista un pacchetto genetico e caratteriale che solo i cani che vanno in esposizione hanno, in quanto vengono selezionati per una bellezza a 360° che comprende quella morfologica, ma anche quella caratteriale, che non e’ meno importante! Avere in casa un cucciolo con gravi problematiche caratteriali vuol dire combattere ogni giorno per riuscire a risolvergliele, ma purtroppo di solito con scarsi risultati, in quanto quando il problema e’ genetico, rimane.)

2) l’esenzione da patologie genetiche (usare riproduttori esenti da vizi redibitori vuol dire avere un’alta percentuale di cuccioli sani)

3) l’educazione (abituo i miei cuccioli alla presenza dell’uomo quotidianamente, tenendoli a stretto contatto con noi nella routine quotidiana, cosi’ da abituarli fin da subito ai rumori,alle voci,alle gestualita’ di bambini ed adulti, cosi’ da non presentare timidezze o paure nel momento in cui lasceranno l’allevamento per andare ad allietare una nuova famiglia)

4)l’allevatore (visto come colui che e’ parte integrante della crescita del rapporto del cucciolo con i nuovi “genitori”, il punto di riferimento che i nuovi proprietari acquisiscono per risolvere qualsiasi dubbio o problema che puo’ sorgere nella nuova convivenza, anche se di solito i miei cuccioli sono talmente tanto ben educati, e lo dico senza falsa modestia, che non creano problematiche nell’inserimento nella nuova casa)

5) il rapporto di fiducia (si instaura inevitabilmente dal momento in cui decido di cedere il mio cucciolo ad una persona che ritengo meritevole di fiducia per la crescita di un “mio pezzo di cuore”, che viene ripagata dall’altra parte con la dedizione e l’estrema cura ed affetto che viene regalato al cucciolo)

Tanti sono i casi che mi vengono raccontati di cuccioli acquistati per impulso, senza valutare tutti questi aspetti, che si rivelano con gravi problemi morfo-caratteriali e di salute, ma purtroppo una volta che il cucciolo si e’ portato a casa, E’ TROPPO TARDI! Ci si affeziona, si spera che le cose migliorino, che il cucciolo possa vivere una vita serena, normale, ma spesso non e’ cosi’…

Il mio consiglio e’ quello di non comprare un cucciolo perche’ ci fa tenerezza, ma perche’ abbiamo valutato il luogo dove lo prendiamo e, soprattutto, la persona (che dovrebbe essere l’allevatore) che ce lo consegna, la stessa che lo ha cresciuto ed educato fino a quel momento.

Solo a questo punto e’ da valutare la cifra richiesta per l’adozione del cucciolo in questione, che sara’ adeguata a tutto il lavoro che e’ stato svolto per la selezione di quel cucciolo, che sara’ il vostro compagno di vita per piu’ di 15 anni…e, forse, la cifra richiesta verra’ guardata e valutata con un’altra ottica, ve lo garantisco!

Ringrazio tutti coloro che hanno accolto uno dei miei cuccioli nella loro famiglia e lo hanno cresciuto ed amato per tutta la sua vita, rendendolo un cane felice!

Resto a vostra disposizione per qualsiasi domanda od informazione,

Laura Bellucci


About The Author

Comments

Leave a Reply

Please note: é abilitata la moderazione dei commenti e quindi ci sarà un ritardo tra la scrittura del post e la sua pubblicazione.La pazienza è una virtù; non è necessario ripresentare il tuo commento.